Crea sito

Il Cellulare


Pensate che la vostra vita sia brutta?
Immaginate la sua il giorno di Natale…

Buon Natale!
Auguri a Tutti!
Bello in Natale vero?
Stupendo!
Le luci, i colori, la musica!
Gli auguri!
Tutti che si abbracciano, le gioie, le risate, le cene, i pranzi tutti assieme…
Ecco, ora prendete tutto questo, tutto questo bellissimo caos Natalizio e mettetevi nei miei panni.
Immaginate di essere un cellulare a Natale.
Già è uno strazio essere usato normalmente, tra messaggi e giochi vari.
Immaginate a Natale.
Gli auguri inviati già una settimana prima … ma che fretta avete? Aspettate il 25 Dicembre, non muore mica nessuno santa polenta.
A questo proposito, vorrei rassicurarvi con tutti i miei circuiti:
basta inviarli una volta sola, non 234928475 volte in molteplici formati, sopratutto segnatevi a chi li mandate, perché nonna Pina ne ha già ricevuto quarantacinque di messaggi. Quella sta già rimbambita di suo, perché ha quasi 90 anni, non gli servono tutti quei messaggi. Ora si è convinta di avere quarantacinque nipoti e ha perso il conto dei figli.
Regalarle il cellulare, non e stata una buona idea, passare a trovarla forse era meglio…forse.
Vogliamo parlare dei fanatici del Natale?
Quelli mi addobbano peggio del albero, chi mi cambia sfondo tre volte al giorno, chi vuole la suoneria personalizzata, chi non felice mi veste pure da albero di natale, mio cugino poverino lo anno vestito da Babbo Natale, si e vergognato così tanto che non e più acceso tutto il giorno.
Io capisco che vi piacciono le canzoni di Natale, piacciono a tutti, chi tradizionali, chi rock, chi solo musica classica, ma c’è bisogno di ascoltare George Michael il loop più di cinquanta volte?
Ormai mi vengono le vibrazioni a singhiozzo solo se lo sento il nome, abbiate pietà.
Un altra cosa a questo proposito, ok ballare da soli a casa ma per piacere poggiatemi sul tavolo, non è un ballo doppio.
Grazie.
Vi piace ancora il Natale?
E lo so voi siete giovani, il vostro Natale non è ancora arrivato … ridete, suonate pure felici, ne parleremo poi, dopo il 27 Dicembre … vedremo se sarete ancora così felici.
La tortura inizia il 24 Dicembre, prima di mezzanotte ovviamente, con il solito scambio di auguri, perché i precedenti auguri non contano, quindi inizia il calvario di « a te e famiglia », mi vien da piangere solo al pensiero.
Vogliamo parlare della cena?
Santi circuiti, se cenate lasciatemi in borsa, in tasca, quella davanti grazie, non posatemi sul tavolo. Lo scorso anno ho fatto intima conoscenza dei gamberoni e maionese, puzzavo di pesce, mi facevo schifo da solo.
Mio fratello poverino è caduto nel risotto, per ritrovarlo ci hanno messo dieci minuti.
Il mio amico, non posso dimenticare quel Natale … le mani unte di pesce … lui è caduto nella Birra. E morto così, puzzando di pesce e birra, spero solo non abbia sofferto tanto.
Vi piace ancora il Natale?
Quando ti prendono in mano, non contenti e ormai ubriachi, iniziano a rimandare gli auguri di Natale, perché convinti di aver dimenticato qualcuno.
Così riparte la giostra, « a te e famiglia ».
E Santi circuiti, non mandarli ancora alla nonna, è davanti a te! Perché lo fai? Lasciala stare che già dormiva…
Non mi toccare con quelle mani sporche di zucchero a velo, ho capito che ti piace il pandoro, ma mi fa schifo, hai le mani unte e appiccicaticce, mollami.
Pensate che essere un cellulare sia bello?
Già la nostra vita fa schifo, sotto Natale peggiora, vogliamo parlare di quelli che mi usano quanti si amano?
Io dico, godetevi il momento, onestamente, io non sono interessato hai vostri accoppiamenti, mi fate anche un po’ senso, sono gli stessi del ultima volta, non cambia solo perché è Dicembre. Non c’è bisogno di farlo sapere a tutti obbligandomi a scrivere
« Il più bel Natale », anche perché nessuno lo guarderà, la sola riposta che riceverete parte in automatico:
« a te e famiglia ».
Vi lamentate ancora della vostra vita Natalizia?
Ecco provate ad essere un cellulare a Natale, poi ne parliamo.
Un ultima cosa:
tuo nipote Igor quello di 2 anni, giocando con me mezzora fa, è riuscito ad ordinare una Bmw nuova.
Buon Natale.

(©) All rights reserved Copyright ©2019
È severamente vietata la copiatura intera o parziale di questa storia. È un reato. Punibile penalmente

Pubblicato da LadySilence

I'm Storyteller. Language: English, Spanish, Italian.